Le tribù








“La storia e la stessa mitologia ribadiscono la funzione fondatrice della violenza, la sua valenza fecondante. L’uomo è un essere istintivo che ha bisogno di eccessi e di effervescenza. In altre parole, l’esistenza individuale e sociale non si forma “superando” la “parte in ombra” dell’essere umano, che è una costante antropologica, ma integrandola, omeopatizzandola. Così ne evitiamo gli aspetti più nocivi”.


“Per me la cultura è la sedimentazione di tante piccole realtà quotidiane:vestirsi, cucinare, divertirsi, giocare etc., che non hanno più niente a che vedere con le grandi astrazioni, le grandi opere, messe in piedi dalla borghesia. Oggi è il popolo, la massa che fa cultura e che, non a caso, fa paura all’intellighenzia“.


Michel Maffesoli
Professore di Sociologia alla Sorbonne di Parigi, che ebbi il piacere di ascoltare, incantata, diversi anni fa..
...studioso di miti cosmogonici, tribali...studioso della post modernità e dell'immaginario..osservatore dei "fatti quotidiani".

Commenti

Popular Posts

"La Fantasia è un posto dove ci piove dentro" ITALO CALVINO

Il libro dell'Inquietudine di Bernardo Soares - Fernando Pessoa

L'attenuante

"L'eternità è un giorno" - Le figure dell'ansia

Fernand Khnopff - Des Caresses - 1896 -

A - Prima lettera dell'Alfabeto